Raw per Fotografia

Thomas Wedgwood, rampollo della famosa dinastia dei grandi Ceramisti Inglesi, fu tra i primi a sperimentare l'uso del Nitrato d'Argento accorgendosi che immergendo dei fogli di carta nel Nitrato e quindi appoggiandovi sopra degli oggetti otteneva delle immagini rudimentali che però, se esposte nuovamente alla luce del giorno, erano fortemente instabili e presto sparivano.

Il grande sviluppo della fotografia avvenne solo nel 1900 quando successive invenzioni e applicazioni ne allargarono a dismisura l'uso e la popolarità.
Nel 1929 Edwin Land riuscì a brevettare una pellicola per lo sviluppo instantaneo delle fotografie. Nello stesso periodo viene costruita la famosa Ermanox una macchina fotografica che permetteva le fotografie istantanee. A questa seguì presto la storica Leica che nel 1932 introdusse il formato 35mm destinato a divenitre il formato standard adottato universalmente.
Uno dei suoi grandi utilizzatori fu il fotografo Henri Cartier-Bresson, un mito della fotografia.
Sempre in questi anni il Flash divenne più pratico e flessibile rendendo possibile la fotografia anche in difficili condizioni di luce.

Nel dopoguerra viene alla ribalta la Kodak che sviluppa la produzione delle pellicole autosviluppanti entrando in diretto conflitto anche legale con la Polaroid.
Eastman Kodak arriva a dominare il mercato della produzione delle pellicole fotografiche, un mercato che con l'inizio del 2000 e l'avvento del digitale, viene a crollare drammaticamente sino a causare il declino della Kodak che era divenuta quasi un sinonimo della fotografia.

  • Sponsorizzazioni